Valentina Sumini

Postdoctoral Associate MIT Massachusetts Institute of Technology

Valentina Sumini è un ingegnere e architetto di Alessandria che progetta la vita degli umani su Marte.

La ricercatrice italiana, già membro del MIT di Boston, ha vinto il concorso indetto dalla NASA, intitolato “Mars City Design Competition 2017”, volto proprio ad ideare l’insediamento della prima colonia umana sul Pianeta rosso.

La Sumini ha guidato lo sforzo di squadra interdisciplinare che comprendeva nove studenti del MIT di diversi dipartimenti e gruppi di ricerca.

Dopo il Liceo Scientifico, Valentina Sumini ha iniziato Architettura al Politecnico di Torino e ha proseguito con una doppia laurea specialistica.

A seguire, un dottorato presso il Politecnico di Milano per studiare la vulnerabilità strutturale dei grattacieli in cemento armato realizzati negli anni ’50-’60 del XX secolo sia a Milano che a Chicago.

Durante il percorso di studi ha studiato spesso all’estero, alla TU Delft in Olanda durante la Specialistica e all’Illinois Institute of Technology durante il dottorato.

E’ arrivata al MIT grazie al Progetto Rocca Postdoctoral, all’interno del Digital Structures Research Group, per sviluppare ed esplorare strategie di form-finding e di ottimizzazione strutturale di habitat per l’esplorazione spaziale sia in orbita che sulla Luna e Marte.