Reinventare il management nel turismo partendo da…

Alla domanda, “Consiglieresti il tuo capo?”, l’80% delle persone intervistate in una recente ricerca avviata dalla Liuc Business School, risponde di “No”.

In linea con gli indici internazionali che vedono i dipendenti generalmente distanti dal loro capo e “disengaged” (Gallup).

Una mancanza di “sintonia” che si ripercuote negativamente sull’output del proprio lavoro e dell’azienda, rende ancora più difficile l’implementazione delle nuove tecnologie e dei processi di cambiamento e, inevitabilmente, si riflette sul servizio erogato.

In un’industry 4.0, quella turistica, fortemente pervasa dalle nuove tecnologie, quale potrebbe essere il modello di management ideale? Cosa motiverebbe di più le persone a lavorare meglio? Cosa renderebbe “il capo” più stimolante?

Ne parliamo con Vittorio D’Amato, direttore del centro sul cambiamento della Liuc Business School, Giovanna Manzi, CEO di Best Western Italia, e Fausto Ciarcia, responsabile HR Nord Italia per Hilton, azienda nominata #2 migliore azienda al mondo dove lavorare (secondo la rivista Fortune). Modera Carlo Fontana, albergatore, CEO di Hoxell e membro del Comitato scientifico di BTO.

 

Carlo Fontana Albergatore e CEO Hoxell
Giovanna Manzi CEO BWH Hotel Group Italia
Vittorio D’Amato Direttore Divisione Master - LIUC Business School
Fausto Ciarcia Director Human Resources Hilton Italy
Tutti gli eventi del 13 febbraio [Day TWO]