Perché alcune mete hanno più successo di altre? WeRoad, Recharge in Nature e il successo del Why oltre il marketing

In Italiano

Secondo Simon Sinek, autore del best seller internazionale “Start with why”, la gente non compra quello che fai, ma perché lo fai. E ciò che fai dimostra quello in cui credi.

Oggi, una crescente fascia di viaggiatori, in particolare Millennials, si sposta per motivazioni che vanno oltre la semplice “vacanza”. Per ricaricarsi, per lasciare il segno, per cambiare e migliorarsi incontrando nuovi compagni di viaggio e scoprendo nuove destinazioni.

Analizziamo due casi di successo del mondo dei viaggi e del destination marketing, per comprendere come le destinazioni possano e debbano adeguarsi ad nuova domanda attraverso offerte creative e proposte di valore.

“WeRoad” è un tour operator leader nell’organizzazione di tour di gruppo on the road in tutto il mondo, che deve il proprio successo alla scelta di creare avventure uniche per millennials alla ricerca di esperienze wow e nuovi amici. Entro il 2025 questa generazione rappresenterà i ¾ della forza lavoro globale, rappresentando un target sempre più importante per le destinazioni.

“Recharge in Nature – Rifugi senza cellulare nelle Dolomiti del Veneto” mostra invece come una intera destinazione, consapevole dei propri punti di forza e debolezza, abbia puntato ad un target specifico creando una motivazione di visita totalmente nuova: 5 giorni di disconnessione dallo stress e dalla tecnologia, aiutando la comunità locale dopo un momento di crisi, per ricevere oltre 19.000 candidature da tutto il mondo.

Cosa hanno in comune queste esperienze?
La scelta di partire dal perché e non dalla promozione.

Start with Why!

BTO2020 | Perché alcune mete hanno più successo di altre- WeRoad, Recharge in Nature e...

 

Emma Taveri CEO Destination Makers
Simona Polli Millennial travel blogger, esperta di viaggi adventure e trasformativi, tour leader WeRoad
Erika De Santi CoFounder & Managing Director WeRoad
Tutti gli eventi del 13 febbraio [Day TWO]