L’esperienza immateriale dell’arte e digitalizzazione. Opportunità per gli operatori del turismo

Il processo di digitalizzazione dei patrimoni culturali delle città e dei musei italiani costituisce una grande opportunità per costruire percorsi e prodotti di fruizione turistica innovativi.

Tutto ciò, unito alla capacità di raccogliere una enorme massa di dati durante la visita, consentirà di realizzare un articolato ecosistema digitale in cui il turista è immerso e guidato consentendo di trasformare la visita turistica in esperienza personale e valorizzando le ricchezze del territorio.

Inoltre, al fine di sollecitare e influenzare la scelta di viaggio, sarà possibile, attraverso le tecniche di realtà virtuale, promuovere e costruire esperienze culturali “a distanza” che verranno poi arricchite durante la visita e condivise attraverso le reti sociali.

Oltre a Google, che ha avviato un progetto di ampio respiro, a livello nazionale si registrano progetti di grande potenziale che potranno esser confrontati con le esperienze internazionali più avanzate.

BTO2020 | L’esperienza immateriale dell’arte e digitalizzazione...

 

Nicola Bellini Professore ordinario Scuola Superiore Sant'Anna, Pisa
Benedetta Masolini Responsabile marketing e comunicazione SPACE SPA
Marcello Carrozzino Assistant Professor Scuola Superiore Sant’Anna
Gian Paolo Rossi Professore Ordinario Università degli Studi di Milano
Tutti gli eventi del 13 febbraio [Day TWO]