Matera e la Basilicata tra human community e futuro. Il digitale come strumento per il turismo nelle aree interne

L’esperienza di Matera lascerà il segno nella Basilicata turistica, anche per la spinta all’innovazione che l’esperienza di Capitale Europea della Cultura ha favorito, nel percorso verso il 2019 e oltre. La città è al centro di iniziative che ne hanno fatto emergere la potenzialità attrattiva verso ciò che in vari settori può ritenersi “innovazione”. È stata tra le prime cinque città italiane a sperimentare le applicazioni 5G, ospita la prima delle Case delle Tecnologie Emergenti promosse dal Ministero dello Sviluppo Economico, in altri termini è stato fino ad oggi un luogo in cui “periferia” non ha significato arretratezza, ma opportunità.

Matera è anche in Basilicata, e la Basilicata è una piccola regione di grandi paesaggi e di forti rapporti e relazioni umane, il cui turismo si fonda ancora – soprattutto – su una dimensione human che ne rappresenta un punto di forza oltre che una caratteristica identitaria. La community che promuove la Basilicata può essere una comunità di persone e di imprese, da cui proviene una spinta che il digitale può amplificare e rafforzare. Da questo scambio con la sua comunità, la Basilicata vuole “avere” e “dare” (idee, contenuti, passione) ed è da questa tensione che nascono iniziative – alcune già consolidate, altre emergenti – in cui il digitale è strumento di scoperta, di promozione, di sviluppo, e torna ad essere centrale la persona, con i suoi bisogni, le sue preferenze, la sua identità.

 

Antonio Nicoletti Direttore Generale APT Basilicata
Luigi Catalani Presidente Basilicata Wiki (progetto APT-Wikimedia)
Tutti gli eventi del 12 febbraio [Day ONE]