Intervista a Rodolfo Baggio

Advisory Board | Digital Strategy

Rodolfo Baggio – Coordinatore dell’area di Sistemi Informativi e Tecnologie di Comunicazione, Master in Economia del Turismo Università Bocconi

In tre righe, dal tuo punto di vista e per quello che hai compreso ad oggi, quali le principali novità che immagini potrebbero essere presentate a BTO11? Insomma, un invito per il pubblico a partecipare.
Non ho molto da dire. BTO si è guadagnato negli anni una solida reputazione. Ci sarà un’ulteriore evoluzione con una programmazione sempre più “partecipata”, con un comitato scientifico di notevole livello, con molte novità nel palinsesto e nei contenuti.

Nel tuo gruppo di lavoro, di cosa ti stai occupando nello specifico?
Coordino le attività di un gruppo di lavoro trasversale che intende portare il contributo della ricerca scientifica ai diversi temi in discussione. L’idea è quella di mostrare come accademici e ricercatori del mondo del turismo siano anticipatori di tendenze e fenomeni e come possano fornire strumenti validi per analizzare razionalmente le diverse situazioni evitando “miti” e “leggende metropolitane”.

Destination, Digital Strategy, Food and Wine Tourism e Hospitality, i principali topic di BTO11. Il tuo contributo andrà a confluire nel palinsesto scientifico. Il tema di sfondo è SMART, ci aiuti a declinarlo dal tuo punto di vista e sul tema di cui ti stai occupando?
Anche se non esiste una definizione precisa di “smart” ci impegneremo ad analizzare e presentare quelle circostanze nelle quali le tecnologie e le interazioni fra mondi reali e virtuali giocano un ruolo determinante nella vita di tutti coloro che sono collegati al mondo del turismo, dei viaggi, dell’ospitalità e delle aree collegate.

Hai altro da dirci?
A BTO11 vedrete cose che gli altri umani…