Focus on FOOD and WINE TOURISM

di Roberta Milano
Coordinatrice del Gruppo di Lavoro del topic Food and Wine Tourism di BTO11 | Right here, right now

Il turismo enogastronomico è in grande crescita in tutto il mondo. La domanda di esperienze legate al Food & Wine è sempre più rilevante tra le motivazioni di viaggio.

Secondo “UNWTO – 2nd Global Report on Gastronomy Tourism” il 70% degli intervistati (tra settore pubblico e privato nel mondo) ha indicato il turismo enogastronomico come segmento importante di sviluppo, ma solo il 10% ritiene che sia promosso in modo sufficiente. Ecco perché BTO11 | Right here, right now ha deciso di dedicargli un intero topic, naturalmente declinato su tema “smart” che caratterizza l’intero evento.

La velocità dei cambiamenti nel culinary tourism è esponenziale, la sua complessità aumenta: dalle prenotazioni online di ristoranti ed esperienze enogastronomiche alla crescita del food delivery, dalla blockchain nell’agrifood al “food truck”.

Tanti sono gli sviluppi nella fruizione del cibo anche in vacanza, con innovazioni che riguardano hotel, ristoranti, produttori e destinazioni. Si stanno evolvendo i modelli di business, che coinvolgono tutti gli operatori dell’ampia filiera.

Grazie all’intelligenza artificiale Google sta sperimentando un modo nuovo di prenotare con l’assistente vocale (Google Duplex): è in fase test in alcune zone degli Stati Uniti e presto arriverà anche in Europa.

Ghost Restaurant è il nuovo trend in arrivo dagli USA in cui all’ordinazione e preparazione di portate reali corrisponde un locale virtuale, senza tavoli, pensato per un cliente che ordina esclusivamente online (o via telefono) e desidera ricevere e consumare tutto a casa.

Anche il tradizionale ristorante dell’hotel può quindi aprirsi a pubblici molto più ampi reinventando la propria offerta.

“Smart” è un concetto ampio, non solo digitale e non solo legato alla 4IR (Quarta Rivoluzione Industriale). È anche ripensare i processi grazie alle neuroscienze e alla progettazione della food experience.

Il nostro obiettivo a BTO11 | Right here, right now, non è concentrarci sulla tecnologia in sé, ma indagare la tecnologia come fattore abilitante di trasformazioni della domanda e dell’offerta. Le innovazioni in tema di tracciabilità dei prodotti blockchain consentono oggi di creare un legame certo e univoco con il territorio.

Si aprono nuovi spazi di narrazione che, grazie al digitale, valorizzano l’intreccio tra cibo, tradizioni e identità: siamo in grado di presidiare queste nuove opportunità di promozione?

Se il turismo è un’industria non delocalizzabile, l’enogastronomia invece “viaggia” ed è un’ottima ambasciatrice dei luoghi da cui ha origine.

Per sfruttare le opportunità del turismo enogastronomico servono nuove competenze, nuove metriche e statistiche, serve una maggior integrazione tra i due settori e una visione sostenibile, servono strategie specifiche.

Attraverso interventi di scenario, la presenza dei principali player mondiali, case history e best practice internazionali, BTO11 fornirà stimoli, conoscenza e formazione su un tema così attuale per il turismo.

Filtra gli slot FOOD and WINE TOURISM dal palinsesto scientifico di BTO11 | Right here, right now
[in costante aggiornamento]